Civile

Il dirigente è licenziabile per vicende penali se sono oggetto di contestazione

Giampaolo Piagnerelli

Il dirigente non può essere licenziato sempre e comunque in funzione del grado ricoperto. La Cassazione, con la sentenza n. 7426/18, ha precisato, infatti, come debba considerarsi illegittimo il licenziamento sorretto da giustificato motivo oggettivo per una vicenda penale che però non è stata richiamata nella fase di merito. I fatti - In particolare nella vicenda il prestatore aveva partecipato alla gestione rivelatasi fallimentare dell'insolvenza di un gruppo cliente della Carlsberg Italia. Il dirigente, inoltre, operava ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?