Civile

Non basta una condanna in primo grado per la revoca dell'amministratore di condominio

di Enrico Morello

La condanna penale dell’amministratore non è motivo di revoca dal mandato. La Corte d’Appello di Torino, Sezione II, con ordinanza del 5 dicembre 2017 afferma questo principio, mettendo in discussione uno dei capisaldi dei requisiti di «onorabilità» previsti dalla riforma del condominio (legge 220/2012) La vicenda prende le mosse dal ricorso che una condòmina aveva presentato al Tribunale per ottenere la revoca dell’amministratrice del proprio stabile, basandosi sul fatto che l’amministratrice aveva ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?