Civile

L’intempestività della contestazione non rende sempre illegittimo il licenziamento

Giampaolo Piagnerelli

Il licenziamento si considera legittimo anche se la contestazione non ha il carattere dell'immediatezza. Questo perché - precisa la Cassazione con la sentenza n. 8411/18 - possono esserci dei casi in cui per poter formulare i capi d'imputazione occorre più tempo in funzione della mole di elementi da acquisire e analizzare. I fatti - La Corte si è trovata alle prese con una vicenda in cui una dipendente di banca era stata licenziata per giusta ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?