Civile

Pioggia, la caduta prevedibile è «caso fortuito» non risarcibile

di Paolo Accoti

Caduta nel viale condominiale, nessun risarcimento se si conosceva lo stato dei luoghi. Al condomino residente all’interno dello stabile condominiale (da quattro mesi) che, pertanto, conosce lo stato dei luoghi e, in particolare, la pericolosità del viale condominiale in caso di pioggia, non può riconoscersi il diritto al risarcimento del danno da cose in custodia, (articolo 2051 del Codice civile), atteso che una tale conoscenza avrebbe dovuto consigliare al danneggiato di prestare particolare attenzione alla pavimentazione bagnata e prevedibilmente ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?