Civile

Debiti di gioco non pagati, il Casinò non può ricorrere al Tribunale

di Andrea Alberto Moramarco

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

La disciplina dettata dall'articolo 1933 del Cc, in tema di obbligazioni naturali, che nega la possibilità di agire per il pagamento di debiti derivanti da un giuoco o da una scommessa, si applica anche ad altre fattispecie, come dazioni di danaro, di fiches, promesse di mutuo o riconoscimento di debito, purché risulti un collegamento funzionale all'attuazione del giuoco o della scommessa, ovvero sussista un diretto interesse del mutuante a favorire la partecipazione al gioco del mutuatario. Pertanto, se la ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?