Civile

Il dirigente non è licenziabile con lettera anonima che non consente alcuna difesa

Giampaolo Piagnerelli

Illegittimo il licenziamento del dirigente quando la misura non sia motivata sotto il profilo disciplinare e al tempo stesso non poggi su addebiti specifici. Questo il principio sancito dalla Cassazione con la sentenza n. 13667/18. La vicenda - Alla base della decisione una vicenda in cui a un dirigente l'azienda con lettera 28 luglio 2004 erano state chieste giustificazioni in base a una lettera anonima di segnalazione. Al lavoratore, tuttavia, era stato posto questo onere senza ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?