Civile

Niente ricorso perché i termini sono scaduti: condannato l'avvocato

di Michol Fiorendi

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

L'avvocato che avvisa il proprio cliente della possibilità di impugnare un provvedimento solo successivamente allo spirare del termine utile per esperire l'impugnazione è responsabile per i danni procurati ad esso qualora - sulla base di criteri probabilistici - detta impugnazione avrebbe trovato ragionevolmente accoglimento.Lo stabilisce la Corte di Cassazione (presidente Travaglino, estensore Cigna), con sentenza n. 6859 pubblicata il 20 marzo 2018. La controversia Nel caso in questione, il tribunale territoriale condanna l'avvocato al risarcimento del ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?