Civile

Il debitore tornato in bonis non può ridiscutere la transazione del curatore

di Patrizia Maciocchi

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Il debitore tornato in bonis non può, una volta chiuso il fallimento, rimettere in discussione con effetti reali l'operato degli organi della procedura e, in particolare del curatore. La Corte di cassazione, con l'ordinanza 16132, respinge il ricorso del titolare di un'impresa di costruzioni individuale che contestava la legittimità di una transazione fatta dal curatore con il Comune, in dissesto finanziario, nei confronti del quale l'imprenditore vantava dei crediti. Lo stesso ricorrente, aveva concluso due “accordi” con l'ente locale, ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?