Civile

Tv paga per l’immagine in onda senza consenso

di Patrizia Maciocchi

La rete televisiva paga per il servizio mandato in onda senza il consenso della persona ripresa, della quale vengono diffusi anche dati sensibili. La Corte di Cassazione, con la sentenza 16358, respinge il ricorso di Reti televisive Italiane Spa. A rivolgersi ai giudici era stato un ragazzo avvicinato in discoteca da una donna, complice della produzione televisiva, che lo aveva invitato a seguirla in macchina, dove gli aveva fatto domande sulla sua vita sessuale ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?