Civile

Azione revocatoria possibile contro il trasferimento in sede di omologa della separazione

di Andrea Alberto Moramarco

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Il trasferimento immobiliare effettuato da un coniuge in favore dell'altro, in ottemperanza ai patti assunti in sede di separazione consensuale omologata, può essere oggetto di azione revocatoria esercitata dal creditore del coniuge alienante. Ciò si verifica quando l'atto di conferimento della quota parte dei beni immobili di uno dei coniugi verso l'altro, più che far fronte alle esigenze patrimoniali sottese alla separazione, figuri come un mero escamotage per sottrarsi all'azione esecutiva dei creditori. Questo è quanto emerge dalla sentenza ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?