Civile

Concordato preventivo, si può prevedere la divisione dei creditori in classi con il diritto di voto ai “postergati”

di Mario Finocchiaro

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Nel concordato preventivo la proposta del debitore può prevedere la suddivisione dei creditori in classi con il riconoscimento del diritto di voto ai creditori postergati che siano stati inseriti in apposita classe, purché il trattamento previsto per questi ultimi sia tale da non derogare alla regola del loro soddisfacimento sempre posposto a quello integrale degli altri creditori chirografari. Questo il principio espresso dalla sezione I della Cassazione con l’ordinanza 21 giugno 2018, n. 16348. ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?