Civile

Impresa responsabile per la morte del lavoratore non formato e istruito

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Il datore di lavoro è responsabile per la morte di un proprio dipendente se non lo ha informato sui rischi della mansione affidatagli e ha omesso di istruirlo sulle corrette modalità di esecuzione o sull'esistenza di eventuali condotte vietate. La Corte di cassazione con la sentenza n. 25102 di ieri ha, infatti riconosciuto il danno non patrimoniale a favore dei familiari del lavoratore deceduto in un'azienda agricola travolto dal crollo di un ammasso di mangime da cui stava prelevando ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?