Civile

Mantenimento escluso per il figlio maggiorenne che non vuole lavorare

di Andrea Alberto Moramarco

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Il figlio appena uscito dal carcere, senza fissa dimora e che non mostri la volontà di lavorare non può avere diritto all'assegno di mantenimento. Difatti, l'obbligo dei genitori di concorrere al mantenimento dei figli maggiorenni cessa non solo con il raggiungimento da parte di quest'ultimi di una condizione di indipendenza economica, ma anche quando sia dimostrata una colposa inerzia nell'attuazione o prosecuzione di un valido percorso di formazione o studio. Questo è quanto stabilito dalla sentenza del Tribunale di ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?