Tributario

Cassazione: Dolce a Gabbana, sanzione non sanabile col ravvedimento operoso

Giampaolo Piagnerelli

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

A seguito del ravvedimento operoso - con cui il contribuente riconosce un proprio debito nei confronti del Fisco - non è ammesso nessuno sconto sul fronte sanzioni, a maggior ragione, se il cittadino pretenda di sanare le “multe” dopo il ricevimento del processo verbale di constatazione e non su base spontanea. Questo il principio enunciato dalla sentenza della Cassazione n. 29299 del 14 novembre che ha condannato la società Dolce & Gabbana al versamento delle ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?