Civile

Le ultime decisioni della Cassazione su pedopornografia, notai e banche

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Le Sezioni unite penali precisano che ai fini del reato di pedopornografia , con riferimento alla condotta di produzione di materiale pedopornografico, non è più necessario l'accertamento della diffusione del materiale. E poi il codice deontologico vieta ai notai di far intervenire i propri dipendenti come procuratori, ma la previsione non vale se il collaboratore si limita ad attestare le circostanze relative agli atti di notorietà riguardo agli aventi diritto alla successione. Sono questi alcuni dei trattati nel deposito del

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?