Civile

Contratti: l'errore sulla valutazione economica della cosa non giustifica l’annullamento

di Mario Piselli

In tema di presunzioni semplici, qualora il giudice di merito sussuma erroneamente sotto i tre caratteri individuatori della presunzione (gravità, precisione e concordanza) fatti concreti che non sono invece rispondenti a quei requisiti, il relativo ragionamento è censurabile in base all'articolo 360 n. 3 del codice di procedura civile, competendo alla Corte di cassazione, nell'esercizio della funzione di nomofilachia, controllare se la norma dell'articolo 2729 del codice civile, oltre a essere applicata esattamente a livello di proclamazione astratta, lo ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?