Civile

Pubblico impiego, spese legali negate se la nomina dell'avvocato non è condivisa

di Andrea Alberto Moramarco

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Nel rapporto di lavoro alle dipendenze di un'amministrazione pubblica, l'ente datore di lavoro non è tenuto a rimborsare le spese legali sostenute dal dipendente per la difesa nel processo penale per addebiti relativi alla attività svolta, se non vi è stata alcuna condivisione nella scelta del legale. La norma sul patrocinio legale opera, infatti, previa valutazione da parte dell'ente dell'assenza di possibili conflitti di interessi con il dipendente. Ad affermarlo è la Sezione lavoro della Cassazione con la sentenza ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?