Civile

L'agricoltore aggredito da un cinghiale della vicina riserva naturale doveva autoproteggersi

di Paola Rossi

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

L'amministrazione non risarcisce l'agricoltore per le lesioni personali subite da un cinghiale, mentre svolge la propria attività in un fondo adiacente a un'oasi naturale di ripopolamento abbandonata a se stessa e, in particolare, non recintata per evitare sconfinamenti della fauna selvatica al di fuori dell'area. La Corte di cassazione con la sentenza n. 5722depositata ieri ha escluso che l'attività di controllo della fauna selvatica comporti per l'ente regionale l'obbligo di recintare le riserve dedicate all'introduzione ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?