Civile

Il comune non risarcisce per la caduta sulla scalinata rotta del duomo

Francesco Machina Grifeo

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Chiedere il risarcimento per la caduta sulla scalinata di accesso al Duomo cittadino – nel caso, di Cefalù –, a causa di un gradino rotto, può trasformarsi in un vero e proprio ginepraio giuridico. Prima di rivolgersi al tribunale infatti il malcapitato deve - seguendo le regole del diritto canonico - accertare se sia responsabile la diocesi oppure la parrocchia. E - in base agli "usi pubblici" - quando ricorra invece la responsabilità del comune. Su quest'ultimo punto, tuttavia, ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?