Civile

Appropriazione indebita, danni da provare

di Matteo Rezzonico

Può capitare che l’amministratore di condominio si appropri di somme condominiali, per incompetenza nella gestione contabile oppure dolosamente. In tali casi i condòmini possono citarlo in giudizio per il recupero delle somme sottratte, chiedendo anche un sequestro conservativo dei suoi beni, e per il risarcimento dei danni, se provano di averne subiti (anche per mancanza di liquidità). In tale contesto normativo l’amministratore di condominio risponde per le somme indebitamente prelevate dai conti del condominio (non giustificabili), ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?