Civile

Per l'appello vale l'unica data sulla sentenza e non il precedente inserimento nel cronologico

di Paola Rossi

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Il giorno del deposito della sentenza da parte del giudice attraverso l'annotazione nel registro cronologico della cancelleria non ha rilevanza ai fini del decorso del termine a impugnare, se sul testo della sentenza è apposta una data diversa poiché questa diventa l'unica che ne attesti l'avvenuta pubblicazione. Spiega la Cassazione, con l'ordinanza n. 7635di ieri, che in questo caso non si applica il principio espresso dalle sezioni Unite civili sull'ipotesi che la ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?