Civile

Pec, notifiche dopo le 21.00: bocciato il differimento al giorno dopo

Francesco Machinba Grifeo

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

La Corte costituzionale ha bocciato il differimento dell'efficacia della notifica telematica effettuata dopo le 9,00 di sera, alle ore 7,00 del giorno seguente. Con la sentenza n. 75 di oggi, la Consulta ha infatti dichiarato l'illegittimità costituzionale dell'articolo 16-septies del Dl 179/2012 ("Dl crescita", convertito nella legge 221/2012) «nella parte in cui prevede che la notifica eseguita con modalità telematiche la cui ricevuta di accettazione è generata dopo le ore 21 ed entro le ore 24 si perfeziona per ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?