Civile

BANCHE - Cassazione n. 10814

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

La Banca non risponde del fallimento causato dal comportamento di suoi due direttori infedeli che hanno messo in atto un sistema illecito di negoziazione degli assegni con il fallito. Per la Cassazione, anche se l'istituto di credito non è esente da colpe per la condotta dei suoi funzionari, esclude il risarcimento per assenza di un nesso causale tra la negligenza della banca e il fallimento, dovuto esclusivamente al comportamento del cliente. ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?