Civile

Alla Corte dei conti il controllo sulle spese dei gruppi consiliari

di Patrizia Maciocchi

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Spetta alla Corte dei conti controllare come vengono spesi i contributi pubblici dati ai gruppi consiliari. E se le spese non sono giustificate o inerenti all'attività istituzionale scatta il danno erariale. Le Sezioni unite civili della Corte di cassazione, con lasentenza 10768 del 17 aprile scorso, hanno respinto il ricorso di un consigliere regionale e del presidente del gruppo che, chiamati a rispondere per spese non giustificate, lamentavano il difetto assoluto di giurisdizione della Corte dei conti. Ad avviso ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?