Civile

Sospeso dalla professione il legale che agisce contro il cliente per recuperare i crediti senza rinunciare al mandato

di Patrizia Maciocchi

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Sospeso per due mesi dalla professione l'avvocato che agisce in giudizio contro il suo cliente, per recuperare degli onorari, senza prima rinunciare al mandato. La Corte di cassazione, con la sentenza 11933, respinge il ricorso dell'incolpato, contro il provvedimento disciplinare inflitto dal Consiglio nazionale forense. L'avvocato aveva avviato una procedura di pignoramento presso terzi a carico del proprio assistito per ottenere un compenso professionale senza avere però fatto un passo indietro rispetto al mandato in una causa giunta in ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?