Civile

Sinistri, il penale non blocca l'azione civile congiunta verso danneggiante e assicuratore

Francesco Machina Grifeo

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

A seguito di un incidente stradale, nel caso mortale, non va sospeso il giudizio civile di risarcimento dei danni, iniziato dopo la pronuncia di primo grado in sede penale, intentato nei confronti dell'investitore e dell'assicurazione. Lo hanno stabilito le Sezioni unite civili con la sentenza n. 13661 depositate il 21 maggio. Il caso partiva dall'azione civile proposta davanti al Tribunale di Milano dai familiari – moglie, figli e fratelli - di un uomo morto in un sinistro, dopo la ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?