Civile

Mobbing, il datore deve intervenire sulla causa del disagio psichico

Francesco Machina Grifeo

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Se il lavoro ingenera una malessere psichico questo medesimo malessere non può essere poi usato dal datore di lavoro, accusato di mobbing, per sostenere che non gli era possibile intervenire. Lo ha affermato la Cassazione, sentenza n. 15159 del 4 giugno, così di evitando di cadere in un circolo vizioso che avrebbe penalizzato il lavoratore. Il caso era quello di un dipendente del Ministero dell'Economia e delle Finanze, impiegato per oltre dieci anni come funzionario tributario, prima presso l'ufficio ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?