Civile

Call center, valido contratto di somministrazione a termine con picchi di lavoro

di Paola Rossi

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

È lecito il contratto di somministrazione di lavoro a termine - presso un call center - se riporta per iscritto, come causale, la necessità di far fronte a "picchi" di lavoro anche se si rientra nell'ambito dell'ordinaria attività aziendale. La Corte di cassazione conferma - con la sentenza n. 15547 depositata il 10 giugno - il suo più recente orientamento secondo cui la clausola contrattuale scritta «inserimento di personale di supporto per attività di call center cui non possa ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?