Civile

Amministratore di sostegno, su fine vita autorizzazione del giudice tutelare

Francesco Machina Grifeo

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Il conferimento all'amministratore di sostegno della «rappresentanza esclusiva in ambito sanitario» non porta «con sé, anche e necessariamente, il potere di rifiutare i trattamenti sanitari necessari al mantenimento in vita». Si tratta infatti di un potere che, ove opportuno, deve essere conferito appositamente dal giudice tutelare. Con questa motivazione la Corte costituzionale, sentenza n. 144 depositata ieri, ha dichiarato non fondate le questioni di legittimità costituzionale dell'articolo 3, commi 4 e 5, della legge 22 dicembre 2017, n. ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?