Civile

Cessione ramo di azienda illegittimo, retribuzione piena senza compensazione

Francesco Machina Grifeo

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Se la cessione del ramo di azienda è avvenuta in assenza dei presupposti di legge, l'azienda cedente dovrà pagare per intero le retribuzioni non corrisposte al dipendente senza dunque poterle compensare con quanto pagato dall'azienda cessionaria. La Corte di cassazione, sentenza n. 17785 di ieri, ha così accolto il ricorso di un ex dipendente di Telecom Italia contro il rifiuto della Telco di pagargli gli stipendi arretrati a seguito della cessione del ramo d'azienda a HP DCS. La decisione ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?