Civile

PROCESSO CIVILE - Cassazione n. 18048

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Ove una controversia sia stata - sia pure erroneamente – trattata in primo grado con il rito ordinario, anziché con quello speciale del lavoro, le forme del rito ordinario devono essere seguite anche per la proposizione in appello, che, dunque, va proposto con citazione ad udienza fissa. Se invece la controversia sia stata trattata con il rito del lavoro anziché con quello ordinario, la proposizione dell'appello segue le forme della cognizione speciale. ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?