Civile

Coniuge superstite, freno al diritto di abitazione

di Angelo Busani

Il diritto del coniuge superstite di abitare la casa già adibita a residenza familiare – se di proprietà del defunto o di proprietà comune a entrambi i coniugi – e di usare i mobili che la corredano, sancito dall’articolo 540, comma 2 del codice civile, non spetta nel caso i due fossero legalmente separati. Lo decide la Cassazione con l’ordinanza n. 15277 del 5 giugno 2019. L’articolo 540 del codice civile attribuisce al coniuge superstite il ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?