Civile

Equa riparazione, la Consulta boccia l'"istanza di accelerazione"

di Francesco Machina Grifeo

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

La domanda di equa riparazione per la eccessiva durata del processo penale, non può essere subordinata alla presentazione dell'«istanza di accelerazione». Lo ha stabilito la Corte costituzionale, sentenza n. 169 del 10 luglio, dichiarando l'illegittimità dell'art. 2, co. 2-quinquies, lettera e), della legge 89/2001, (nel testo introdotto dall'art. 55, co. 1, lett. a), n. 2, del Dl 83/2012 convertito, con modificazioni, dalla legge 134/2012). Per la Consulta, che è intervenuta a seguito di quattro ordinanze di rimessione della Cassazione ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?