Civile

Sì all'azione di risarcimento della banca contro il vertice del Cda senza attendere la fine del processo penale

di Patrizia Maciocchi

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

La banca può procedere in sede civile per il risarcimento del danno provocato dal presidente del Cda, che svolge attività di consulenza finanziaria, senza sospendere il giudizio in attesa della definizione della causa penale. La Corte di cassazione, con l'ordinanza 18918, accoglie il ricorso dell'istituto di credito contro l'ordinanza con la quale il Tribunale aveva fatto scattare il “semaforo rosso” per il procedimento civile relativo all'azione di risarcimento danni, per l'attività finanziaria svolta nei confronti del pubblico dal presidente ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?