Civile

Punteggi alterati in graduatoria, contratto nullo anche se il lavoratore è ignaro dell'illecito

di Andrea Alberto Moramarco

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Se i punteggi di un concorso pubblico sono stati alterati, determinando così una posizione utile in graduatoria per l'assunzione del lavoratore, il contratto di lavoro sottoscritto è nullo per violazione di norme imperative, a prescindere dalla responsabilità nell'alterazione o della consapevolezza dell'illecito da parte del lavoratore. Ad affermarlo è la Sezione lavoro della Cassazione, con la sentenza n. 20416, depositata ieri. I fatti - ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?