Civile

Pubblico impiego e procedimento disciplinare, la sostituzione del componente non invalida la sanzione

di Andrea Alberto Moramarco

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Il carattere imperativo delle norme in tema di procedimenti disciplinari non va riferito alle regole procedimentali interne che regolano la costituzione e il funzionamento dell'Upd (Ufficio procedimenti disciplinari). Pertanto, la sostituzione di componenti dell'Upd nel corso del procedimento disciplinare, per ragioni di opportunità o incompatibilità, non determina alcuna violazione di norme imperative, a meno che ciò non incida sul principio di terzietà o sul diritto di difesa. Questo è quanto si afferma nella sentenza n. 20721 della Sezione lavoro ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?