Civile

Risolto il concordato con cessione di beni se non soddisfa i creditori

di Patrizia Maciocchi

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Il concordato con cessione di beni va risolto, a prescindere dalla responsabilità del debitore, se non soddisfa in qualche misura i chirografari e integralmente i privilegiati. La Cassazione, con la sentenza 20652, dà il via libera alla risoluzione del concordato preventivo, se il piano non assolve la funzione di soddisfare i creditori nella misura promessa. A meno che l'inadempimento non sia di scarsa importanza. Non è vincolante, per la verifica, la percentuale di soddisfacimento indicata dal debitore, salva l'assunzione ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?