Civile

Invalidi: amministrazione di sostegno e non interdizione se bisogna solo gestire la pensione

di Andrea Alberto Moramarco

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Il discrimine tra l'interdizione e l'amministrazione di sostegno non è rappresentato dal grado di invalidità di cui la persona è affetta, ma dalla differenza qualitativa delle operazioni da svolgere. Di conseguenza, nel caso in cui si tratta semplicemente di gestire l'entrata pensionistica del soggetto invalido e di poche altre ordinarie operazioni, è da preferire l'amministrazione di sostegno, istituto maggiormente rispettoso della dignità dell'individuo. Questo è quanto affermato nella sentenza del Tribunale di Benevento n. 104/2019. ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?