Civile

Condomino direttore dei lavori, non c’è conflitto d’interessi

di Matteo Rezzonico

Non si configura il conflitto di interessi per il semplice fatto che un condòmino venga nominato direttore dei lavori e responsabile della sicurezza per le opere straordinarie di rifacimento del tetto e delle facciate condominiali, con il concorso del suo stesso voto e dei condòmini che gli hanno conferito delega. D’altra parte, il conflitto di interessi per rendere invalida la delibera condominiale non può essere (soltanto) potenziale, ma deve presupporre un vero e proprio pregiudizio/danno ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?