Civile

Banche, va dimostrata la responsabilità del direttore generale per le irregolarità precedenti

Francesco Machina Grifeo

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Il direttore generale di una banca non risponde delle irregolarità precedenti la sua nomina a meno che non vengano individuate specifiche condotte, o anche omissioni, a lui riconducibili. Tantomeno, può addebitarglisi la responsabilità di non aver cambiato le procedure aziendali nei soli sei mesi di durata della sua carica. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, sentenze nn. 24081 e 24082 di oggi, in relazione al collocamento sul mercato, in patente conflitto di interessi, del titolo "Casaforte" da parte ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?