Civile

L'assegno di divorzio non è un prelievo forzoso sul conto dell'ex ricco

di Patrizia Maciocchi

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

L'assegno di divorzio, non è un prelievo forzoso, a danno del coniuge più forte economicamente. Ed è ormai ingiustificata l'idea che questo debba corrispondere a quanto da lui sostenibile in base ai suoi redditi. La Corte di cassazione, con la sentenza 24932 del 7 ottobre scorso, assesta un altro duro colpo a chi, avendo spostato un uomo facoltoso, o anche una donna, crede ancora, malgrado l'ormai evidente stretta della Cassazione alla possibilità di avere un vitalizio che garantisca un ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?