Civile

Per la conclusione del contratto di patrocinio non serve il rilascio di una procura ad litem

di Mario Finocchiaro

Nei rapporti tra privati, ai fini della conclusione del contratto di patrocinio non è indispensabile la esistenza di una procura ad litem, essendo questa necessaria solo per lo svolgimento della attività processuale, e non è richiesta la forma scritta, vigendo per il mandato il principio di libertà di forma. Il rilascio della procura genera, al più, una presunzione circa la esistenza anche del contratto di patrocinio. Presunzione, ha osservato la Suprema corte con la ordinanza 20865/2019, che nella specie ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?