Civile

Il cambio del capo d’imputazione non deve impedire la messa alla prova

di Giovanni Negri

Il cambio di imputazione non può impedire la messa alla prova. Questa la conclusione della Corte costituzionale con la sentenza n. 14 depositata ieri e scritta da Francesco Viganò. La Corte conferma così una linea interpretativa assai risalente e ispirata alla considerazione della scelta dei riti alternativi da parte dell’imputato come una delle più significative espressioni del diritto di difesa. Sono considerati così legittimi i dubbi di costituzionalità sull’articolo 516 del Codice di procedura penale avanzati ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?