Civile

Rapporto di lavoro domestico tra parenti, va provato il vincolo di subordinazione

di Andrea Alberto Moramarco

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

In caso di assistenza personale nei confronti di un parente, la presunzione della gratuità della prestazione è esclusa in difetto del requisito della convivenza. Tuttavia, ciò non determina, a contrario, la presunzione di sussistenza del rapporto di lavoro subordinato. Il vincolo di subordinazione, infatti, deve essere dimostrato con prova precisa e rigorosa. Questo è quanto emerge dallasentenza n. 2637/2019del Tribunale di Roma. I fatti - ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?