Civile

Risoluzione contratto, no a nuova domanda fondata su inadempimenti già noti

di Mario Finocchiaro

Sul giudicato di rigetto ai fini di una risoluzione contrattuale la Cassazione con l'ordinanza 18 febbraio 2020 n. 4003 fornisce alcuni chiarimenti. Per prima cosa i giudici della terza sezione civile spiegano che il giudicato di rigetto della domanda di risoluzione del contratto per inadempimento preclude la proposizione di una nuova domanda di risoluzione fondata su altri inadempimenti conosciuti o conoscibili alla data di proposizione della prima domanda ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?