Civile

Status di rifugiato accordato se il rientro in patria può costare atti persecutori

Giampaolo Piagnerelli

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Lo status di rifugiato va riconosciuto quando il racconto dell'immigrato sia verosimile o comunque non presenti elementi poco attendibili. La vicenda. Nel caso concreto la Cassazione (sentenza n. 7519/2020) si è trovata alle prese con un ricorrente, cittadino bengalese, celibe e senza figli che si era rivolto inutilmente alla Commissione territoriale per il riconoscimento della Protezione Internazionale di Ancona. I Supremi giudici al contrario hanno creduto al racconto ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?