Comunitario e internazionale

Tlc, Sim con servizi già attivi è pratica aggressiva sleale

Francesco Machina Grifeo

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Mettere in commercio carte Sim contenenti servizi a pagamento preimpostati e previamente attivati costituisce una pratica commerciale «aggressiva sleale» qualora i consumatori non ne siano stati previamente informati. Lo ha stabilito la Corte Ue con due sentenze di oggi, nella cause cause riunite C-54/17 AGCM/Wind Tre e C-55/17, AGCM /Vodafone Italia. Per i giudici di Lussemburgo tale condotta costituisce una «fornitura non richiesta» che può essere sanzionata da un'autorità nazionale diversa da quella prevista dal diritto dell'Unione in materia di ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?