Comunitario e internazionale

Mutui in valuta estera, sì al controllo giurisdizionale se la clausola non è chiara

Francesco Machina GrifeoCorte

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Il carattere abusivo di una clausola contrattuale non chiara che fa gravare il rischio di cambio sul mutuatario e che non riproduce disposizioni legislative può essere oggetto di un controllo giurisdizionale. Lo ha stabilito la Corte di giustizia Ue con la sentenza del 20 settembre 2018 nella causa C 51/17giudicando su di una caso ungherese. Nel febbraio 2008, una coppia aveva stipulato con una banca ungherese un contratto di mutuo in franchi ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?