Comunitario e internazionale

Possibile ma condizionato l'accesso ai dati telefonici in caso di indagini per reati non gravi

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

I reati che non sono particolarmente gravi possono giustificare un accesso ai dati personali conservati dai fornitori di servizi di comunicazione elettronica quando tale accesso non comporta una limitazione grave della vita privata. Lo ha stabilito la Cgue con la sentenza 2 ottobre 2018 nella causa C-207/16. Il caso esaminato - Nel contesto delle indagini su una rapina con sottrazione di un portafoglio e ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?