Comunitario e internazionale

Sui bond greci deprezzati i tribunali nazionali non hanno competenza

di Alessandro Galimberti

Gli investitori vittime della conversione del debito sovrano greco (nel 2012 i titoli di Stato vennero deprezzati per legge) non possono chiedere i danni ai giudici del Paese dove hanno negoziato i titoli. Lo ha stabilito la Corte di Giustizia europea con la sentenza C-308/17 depositata ieri in Lussemburgo. Il contenzioso opponeva la Repubblica Greca a un cittadino austriaco che aveva investito 35mila euro nei bond ellenici, ridotti a circa un quinto ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?